martedì 10 marzo 2009

con la luce del sole


spinge questo sole avvolto nelle nuvole
e la luce delle ultime settimane,
quella che dura più a lungo e ha già il sapore dei tramonti estivi, pungola il desiderio di vestitini spolverati di mille colori, di passeggiate senza strusciare le mani per riscaldarle dalla morsa del freddo, di leggere chiacchiere sospese con un'amica su un muretto che si tuffa sul fiume o nel mio caffè preferito.
tuttavia se la voglia di caldo e brezza si fa sentire non si può dimenticare che siamo appena ai primi di marzo! e così ho pensato di rispolverare un po' i pompelmi rosa che dai banchetti del mercato sorridono appollaiati con la loro invitante colorata rotondità.
la ricetta di oggi nasce in realtà per un dolce intero ma ho preferito adattarla a degli stampi da muffin, benchè io nn sia un'amante nè dei muffin nè della loro forma, per conservarli un po' + a lungo, visto che con la mancanza di fratello e genitori i dolci sono più pigri ad andarsene dalla mia cucina.
sono soffici e si mantengono morbidi per più giorni, non si preoccupi chi non è amante dell'amaro, i pamplemussi, li chiamerei così sono dolci e lasciano solo a margine del morso un leggero velo di agrume che ben si adatta alla dolcezza del mini cake.
per chi nonostante l'obbligata latitanza passa a trovarmi un super grazie! e qualche foto del mio nuovo vicino di casa!



Per 9 pamplemussi
200 gr farina
2 cucch da thè di lievito chimico / cremor tartaro
1 presa sale
150 gr yogurt greco o yogurt intero
150 gr zucchero semolato
2 uova
la buccia di un pompelmo, io ho usato un pompelmo rosa
estratto di vaniglia
80 ml olio
succo di 1 pompelmo
si parte con gli ingredienti Secchi: farina setacciata, lievito e la presa di sale in una ciotola.
e poi ingredienti Umidi: yogurt intero, lo zucchero semolato, le uova, la vaniglia e la BUCCIA del pompelmo tagliata finemente ed il succo del pompelmo. A tal proposito dopo aver ben lavato il pompelmo e averne prelevato la buccia con un pelapatate (facendo attenzione a non raschiare la parte bianca che è la più amara) ho fatto bollire in un pentolino dell'acqua e, una volta raggiunto il bollore, ho immerso la buccia. Lascio nel pentolino fino al raggiungimento di un nuovo bollore, calcolo un paio di minuti e poi prelevo la buccia. Qst operazione può essere fatta anche due o tre volte, io mi sn limitata ad una sola perchè nel mio caso il pompelmo non era amaro ed in ogni caso ho una preferenza per qst sapore.
unire il composto secco al composto umido, con delicatezza ed amalgamare.
versare sugli stampini da muffin, imburrati e infarinati (io li ho spennellati con dell'olio e infarinati) ed infornare a 180° per una ventina di minuti.
I dolcetti sono pronti qd lo stecchino, come sappiamo, esce asciutto.
A parte preparare la glassa.
zucchero a velo vanigliato q.b.
succo di limone/pompelmo
3 cucchiai di succo di limone (opp se preferito 3 cucchiai di succo di pompelmo) e zucchero a velo q.b. per raggiungere una consistenza fluida e cremosa.
una volta raffreddati su una griglia versare la glassa e decorare con palline colorate oppure con della buccia di pompelmo tagliata a julienne, sottile sottile.
si conservano al riparo gustosi per almeno 3 giorni.

4 commenti:

Betty ha detto...

evvivaaaaaaaaaaa i muffin invece!!!! evviva anche il gattone nero!

claudia ha detto...

i tuoi preferiti!
li devi fare allora così poi mi dai il tuo parere di esperta in merito.. però non sono muffin eh!

germana ha detto...

Che buoni questi piccoli cake, così profumati e colorati. Lo sai che ho fatto il Cake di mele che hai postato è venuto buonissimo! con l'occasione ho visto anche il sito di Sylvie ci sono delle torte di compleanno strepitose!

claudia ha detto...

cara germana che contenta che sono per il cake di mele! serntito che bontà? Sylvie è una garanzia.. e i suoi dolci sono strepitosi! almeno per gli occhi! a presto, un saluto soleggiato da padova